homepage
Facebook  Twitter  Youtube  Instagram 
 
THE COACH STRADA
TOUR OF BRITAIN LIVE
BRUSSELS CYCLING CLASSIC LIVE
TOUR DES FJORDS LIVE

BRUXELLES CYCLING CLASSIC, UNA CLASSICA PER VELOCISTI

Bruxelles Cycling Classic, una classica per velocisti

Si legge Brussels Cycling Classic, ma dietro a questa nuova denominazione, in uso dal 2013, c'è una delle classiche più antiche dell'intero ciclismo: la Parigi-Bruxelles. Ideata nel 1893 dal giornale sportivo francese La Bicyclette, la Parigi-Bruxelles nacque come corsa amatoriale tra le due capitali su un distanza di quasi 400 chilometri. Una distanza quasi proibitiva, che contribuì a creare non poche difficoltà alla gara, sospesa dopo la primissima edizione e riproposta soltanto dal 1906, inizialmente suddivisa in due tappe e poi disputata con un percorso accorciato spostando la partenza nei sobborghi della capitale francese. La fama della Parigi-Bruxelles cresce a partire dagli anni '10 e soprattutto tra le due guerre, quando la prova viene spostata ad aprile entrando a tutti gli effetti nel calendario delle classiche di primavera, tra la Paris–Roubaix e la Gent–Wevelgem. Memorabili restano le "triplette" di Octave Lapize e Félix Sellier, la fuga vincente di oltre 200 chilometri del belga Ernest Mottard e i trionfi di Rik Van Steenbergen, Loretto Petrucci e Rik Van Looy nel dopoguerra. L'ultima firma fu quella di Felice Gimondi, prima che la corsa tornasse nell'oblio a causa di gravi problemi di traffico che obbligarono l'organizzazione ad annullarla per ben cinque anni.
 
L'ultima fase della Parigi-Bruxelles comincia nel 1973 con la vittoria del più illustre degli enfants-de-pays, sua maestà Eddy Merckx. La corsa viene spostata a settembre e la partenza ricollocata a Soissons, in Piccardia, a 85 chilometri da Parigi. Anno dopo anno, diventa sempre più un appuntamento dedicato ai velocisti, tanto che nel 2008 il grande sprinter australiano Robbie McEwen stabilisce il record di cinque successi, di cui ben quattro consecutivi! L'ultimo cambiamento arriva nel 2012, con il passaggio alla denominazione attuale e un nuovo tracciato sviluppato per intero in territorio belga.
 
La partenza è prevista dal Jubelpark, nel centro di Bruxelles, con arrivo previsto ad Heizel, nella zona nord-est della capitale belga, dopo 199 chilometri. Lungo il percorso sono previste 13 brevi côtes, ma la distanza che separa l'ultimo scollinamento dal traguardo, oltre trenta chilometri, dovrebbe favorire ancora una volta le ruote veloci, presenti al via in grande numero. La Bruxelles Cycling Classic di quest'anno rappresenta infatti il primo scontro tra velocisti di un finale di stagione che culminerà con il velocissimo mondiale di Doha, una prova più importante che mai per i pretendenti alla maglia iridata.
 
 
Lo Bruxelles Cycling Classic 2016 sarà in diretta esclusiva su Bike Channel a partire dalle 14:30 di sabato 3 settembre, con il commento di Gian Luca Giardini e Paolo Savoldelli. Interagite con la nostra diretta via Twitter usando l'hashtag #AskSavoldelli.
 

Bruxelles Cycling Classic, una classica per velocisti
 
 
Le côtes:
Vossemberg (km 12), Smeysberg (km 19), Avenue des Boignées (km 57), Plan Incliné de Ronquières (km 78), Rue d'Henripont (km 105), Rue Cardinal Mercier (km 117), Rue des Rabots (km 127), Rue Haute (km 130), Chaussée d'Alsemberg (km 145), Alsemberg (km 150), Bruine Put (km 156), Krabbos (km 158), Menisberg (km 165).
 
 
Squadre partecipanti (e principali iscritti):
Etixx - Quick Step (Tom Boonen, Marcel Kittel, Matteo Trentin);
Lotto Soudal (Jurgen Roelandts, Tiesj Benoot, Gregory Henderson);
AG2R (Sébastien Turgot, Samuel Dumoulin);
Astana (Andrea Guardini, Lieuwe Westra, Andrei Grivko);
FDJ (Arnaud Démare, Yoann Offredo, Mickaël Delage);
Lampre (Sacha Modolo, Davide Cimolai, Mario Kump);
Bora-Argon 18 (Phil Bauhaus, Paul Voss, Shane Archbold);
CCC Sprandi (Maciej Paterski, Bartlomiej Matysiak);
Cofidis (Nacer Bouhanni, Geoffrey Soupe, Ciril Lemoine);
Delko Marseille (Leonardo Duque, Evaldas Siskevicius);
Direct Energie (Bryan Coquard, Thomas Boudat, Yohann Gene);
Fortuneo - Vital Concept (Steven Tronet, Yauheni Hutarovich);
Gazprom-RusVelo (Artur Ershov, Alexand Kolobnev, Evgeny Shalunov);
Nippo - Vini Fantini (Grega Bole, Eduard Grosu, Damiano Cunego);
Roompot (Raymond Kreder, Brian Van Goethem);
Stölting (Lasse Norman Hansen, Lennard Kamna, Fabian Wegmann);
Team Roth (Alberto Cecchin, Andrea Vaccher);
Topsport Vlaanderen (Pieter Vanspreybrouck, Gijs Van Hoecke, Jonas Rickaert);
Wanty (Kenny Dehaes, Danilo Napolitano, Kevin Van Melsen, Dimitri Claeys);
Wilier - Southeast (Jakub Mareczko, Manuel Belletti, Filippo Pozzato);
Wallonie (Sebastien Delfosse, Kevyn Ista, Baptiste Planckaert);
Verandas Willems (Timothy Dupont, Aidis Kruopis, Sander Cordeel).
 
 
Albo d'oro recente:
2006 - 1. Robbie McEwen, 2. Tom Boonen, 3. Steven de Jongh;
2007 - 1. Robbie McEwen, 2. Jeremy Hunt, 3. Honorio Machado;
2008 - 1. Robbie McEwen, 2. Gert Steegmans, 3. Luca Paolini;
2009 - 1. Matthew Goss, 2. Allan Davis, 3. Kristof Goddaert;
2010 - 1. Francisco Ventoso, 2. Romain Feillu, 3. Stefan van Dijk;
2011 - 1. Denis Galimzjanov, 2. Jauheni Hutarovic, 3. Anthony Ravard;
2012 - 1. Tom Boonen, 2. Mark Renshaw, 3. Óscar Freire;
2013 - 1. André Greipel, 2. John Degenkolb, 3. Nacer Bouhanni;
2014 - 1. André Greipel, 2. Elia Viviani, 3. Arnaud Démare;
2015 - 1. Dylan Groenewegen, 2. Roy Jans, 3. Tom Boonen.
 
 
 
 
 
Filippo Cauz
 

01 Settembre 2016

CONDIVIDI LA PAGINA SU:

Fatal error: Cannot redeclare vocaboli_bl() (previously declared in /home/bykec/sitobykeold.bykec/web/html/lib_tome.php:7) in /home/bykec/sitobykeold.bykec/web/html/lib_tome.php on line 16